La patata d’Alta Quota di Piandelagotti è un marchio di qualità riconosciuto dai Parchi dell’Emilia Centrale. La sua coltura fu avviata nel 1925, su iniziativa di monsignor Adolfo Lunardi, botanico di fama internazionale.
Oggi questo pregiato tubero viene coltivato dai 1100 mt di altitudine di Frassinoro, ai 1200 mt di Piandelagotti, sfruttando tutte le proprietà del substrato del terreno. La ricca presenza di acqua garantisce alle patate di montagna e in particolare alla Patata d’Alta Quota di risultare estremamente ricca sia come sapore che dalla consistenza assolutamente unica e particolarmente adatta a tanti tipi di preparazione.

CORRELAZIONE CON PRODUTTORI